I funghi della città di Brescia: in un bellissimo libro oltre 400 specie sono state catalogate in tutti i parchi cittadini

Ecco la mia presentazione:

I funghi, com’è noto, assorbono in buona parte le loro sostanze nutritive dalla materia organica, ma la definizione di specie saprofita non basta a comprendere anche tutte quelle varietà parassitarie e quei generi che vivono in simbiosi con le essenze arboree.

Già questa semplice premessa dovrebbe bastare a “far aprire gli occhi” per entrare nel mondo affascinante delle interconnessioni sui cicli di vita degli elementi naturali che animano il Creato.

Se c’è un prerequisito indispensabile per un cercatore di funghi è una vista aguzza. Di per se questo non basta a scovare gli indizi che portano ad imbattersi in una miriade di

Leggi tutto: I funghi della città di Brescia: in un bellissimo libro oltre 400 specie sono state catalogate in...

Chi è il migliore/peggiore assessore secondo i "sondaggi" di BsNews?

Premesso che i sondaggi sono ben altra cosa, a partire dall'individuazione di un panel predefinito e rappresentativo del Territorio o di un Target di cui si vuole indagare l'opinione, tuttavia il "sondaggio" di BsNews necessita di alcune precisazioni:
1) Che nel raffronto fra i due "sondaggi" in alcuni casi i "giudizi negativi" sugli stessi Assessori contraddicono di molto quelli "positivi".
2) Va detto che chi naviga stabilmente sui siti di informazione nella nostra città, pur se in aumento, è solo una parte di cittadini.
3) Che - come correttamente indicato in premessa - chiunque può votare per più volte lo stesso Assessore basta che si voti una sola volta al giorno. Nulla vieta che lo si rifacciano nei giorni successivi.
4) Anche per questo la "classifica" non ha valore statistico, ma è la somma dei voti espressi on-line a quel momento.

 Da questa comparazione fra gli esiti di due mesi di "votazioni"  (la possibilità di esprimersi è partita il 6 novembre scorso) ne ricavo che da Assessore non mi sono fatto molti "amici", ma nemmeno molti "nemici".  
Per me è indice di un equilibrato modo di amministrare in un campo complicato e spinoso.
Tant' è che i voti che mi indicano come il "migliore assessore" della Giunta sono 68 (4%), mentre chi mi indica come il peggiore sono 56 (3%). Esito molto simile ad almeno 3/4 colleghi che siedono in Giunta.
Non va dimenticata la tendenza caratteristica della politica italiana nell'assolutizzare le valutazioni da parte dei più accesi sostenitori di una o dell'altra parte politica.
Resto dell'idea che se si vuole davvero far ritornare la politica credibile agli occhi della maggioranza dei cittadini occorre molto equilibrio e pazienza. Ci sto provando.

Leggi tutto: Chi è il migliore/peggiore assessore secondo i "sondaggi" di BsNews?

Per la quinta volta il rifugio dei Gnari è oggetto di gravissimi atti incendiari

Nella notte fra il 2 e il 3 dicembre il rifugio della Valle  di Mompiano, in gestione alla Associazione “Gnari de Mompià” è stato dato alle fiamme.
È la quinta volta che succede in dieci anni. Nessun danno, per fortuna a persone e alla casa fianco, in queste notti il rifugio è vuoto perchè usato a supporto del Presepio che tutti gli anni viene allestito in una vera grotta sul monte.
Il rifugio sorge in luogo isolato nella Valle e forse

Leggi tutto: Per la quinta volta il rifugio dei Gnari è oggetto di gravissimi atti incendiari

Il recupero del campo di atletica Calvesi è una sfida virtuosa per tutta la città

«Sarebbe stato più semplice mettere a bilancio le risorse e costruire una nuova pista d’atletica, da un’altra parte. Ma abbiamo voluto recupera il Calvesi, sia per l’affetto che lega i bresciani a questa struttura, sia perché è una sfida nel segno del recupero e della riqualificazione, cifra che abbiamo voluto dare al nostro mandato amministrativo».

Leggi tutto: Il recupero del campo di atletica Calvesi è una sfida virtuosa per tutta la città

La vera storia dell’uso della parola Biomasse dal 1993 ad oggi

Scrivo questa nota in risposta alle gravi affermazioni di Marino Ruzzenenti , sottolineando che la sua ricostruzione non corrisponde affatto alla realtà.

Con la Delibera n. 40001 della Giunta di Regione Lombardia del 2 Agosto 1993 autorizzò l’allora  ASM Brescia, alla costruzione di un impianto di termoutilizzazione (di seguito TU), costituito da due unità di combustione per il trattamento di rifiuti urbani ed assimilabili.
L'autorizzazione regionale prevedeva la successiva realizzazione di una terza linea, collegata funzionalmente e strutturalmente al sistema complessivo.
Per questo motivo il TU è stato predisposto con l'installazione di tutte le parti comuni, del turboalternatore e ciclo termico, del sistema di movimentazione e stoccaggio scorie e polveri, del camino per l'evacuazione dei fumi depurati, per il successivo intervento di completamento mediante installazione di una terza linea.
Al fine di verificare nei suoi aspetti energetici e ambientali la realizzazione della terza linea, con Deliberazione Comunale del 12 Luglio 2000, n. 802/18622, è stato affidato ad un gruppo di esperti la redazione di uno studio di "verifica della situazione energetica nel Comune di Brescia in relazione alla realizzazione  della nuova unità a biomasse presso il termoutilizzatore".

Leggi tutto: La vera storia dell’uso della parola Biomasse dal 1993 ad oggi

Informazioni aggiuntive